Documenta
Home Documenta Pensieri Meditazioni Album foto Preferiti Contatti Libro degli ospiti

 

Home
Rivista

 
 
 

Al modo di uno
STATUTO

   

 

Laudes creaturarum

o

Cantico di Frate Sole

 

Altissimu, onnipotente, bon Signore,

Tue so‘ le laude, la gloria e l’honore et onne benedictione.

 

Ad Te solo, Altissimo, se konfano,

et nullu homo éne dignu Te mentovare.

 

Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le Tue creature,

spetialmente messor lo frate Sole,

lo qual é iorno, et allumini noi per lui.

Et ellu é bellu e radiante cum grande splendore:

de Te, Altissimo, porta significatione’.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora Luna e le stelle:

in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.

Laudato si’, mi’ Signore, per frate Vento

et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,

per lo quale a le Tue creature dái sustentamento.

 

Laudato si’, mi’ Signore, per sor’Aqua,

la quale é multo utile et humile et pretiosa et casta.

Laudato si’, mi’ Signore, per frate Focu,

per lo quale ennallumini la nocte:

ed ello é bello et iocundo et robustoso et forte.

 

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre Terra,

la quale ne sustenta et governa,

et produce diversi fructi con coloriti fiori et herba.

 

Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo Tuo amore

et sostengo infirmitate et tribulatione.

 

Beati quelli ke ‘l sosterrano in pace,

ka‘ da Te, Altissimo, sirano incoronati.

 

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra morte corporale,

da la quale nullu homo vivente pó skappare:

guai a-quelli ke morrano ne le peccata mortali;

beati quelli ke trovará ne le Tue sanctissime voluntati,

ka la morte secunda no’l farrá male.

 

Laudate e benedicete mi’ Signore et rengratiate

e serviateli cum grande humilitate.

 


 



MAGNIFICAT

Magnificat anima mea Dominum

et exsultavit spiritus meus in Deo salutari meo.

Quia respexit humilitatem ancillae suae;

ecce enim ex hoc beatam me dicent omnes generationes.

Quia fecit mihi momen eius.

Et misericordia eius a progenie in progenies timentibus eum.

Fecit potentiam in brachio suo,

dispersit superbos mente cordis sui,

Deposuit potentes de sede

et exaltavit humiles.

Esurientes implevit bonis

et divites dimisit inanes.

Suscepit Israhel puerum suum,

recordatus misericordiae suae,

sicut locutus est ad patres nostros,

Abraham et semini eius in saecula.

 

 

L’anima mia magnifica il Signore

e il mio spirito esulta in Dio mio salvatore,

 

perché ha guardato all’umiltà della sua serva.

D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

 

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente

e Santo è il suo nome:

 

di generazione in generazione la sua misericordia

si stende su quelli che lo temono.

 

Ha spiegato la potenza del suo braccio,

ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

 

ha rovesciato i potenti dai troni,

ha innalzato gli umili;

 

ha ricolmato di beni gli affamati,

ha rimandato a mani vuote i ricchi.

 

Ha soccorso Israele, suo servo,

ricordandosi della sua misericordia,

 

come aveva promesso ai nostri padri,

ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

 


Vieni, o Spirito Creatore


Vieni, o Spirito creatore,
visita le nostre menti,
riempi della tua grazia
i cuori che hai creato.

O dolce consolatore,
dono del Padre altissimo,
acqua viva, fuoco, amore,
santo crisma dell’anima.

Dito della mano di Dio,
promesso dal Salvatore,
irradia i tuoi sette doni,
suscita in noi la parola.

Sii luce all’intelletto,
fiamma ardente nel cuore;
sana le nostre ferite
col balsamo del tuo amore.

Difendici dal nemico,
reca in dono la pace,
la tua guida invincibile
ci preservi dal male.

Luce d’eterna sapienza,
svelaci il grande mistero
di Dio Padre e del Figlio
uniti in un solo Amore.
Amen.

 

 

[Torna su] [Home]